InstaVangelo del 18/1/2022

Mc 2,23-28

In quel tempo, di sabato Gesù passava tra i campi di grano e i suoi discepoli, mentre camminavano, si misero a cogliere le spighe. I farisei gli dicevano: ” Guarda! Perché fanno in giorno di sabato quello che non è lecito?”. Ed egli rispose loro: “Non avete mai letto quello che fece Davide quando si trovò nel bisogno e lui e i suoi compagni ebbero fame?” 

*

L’uomo vede l’apparenza, Dio il cuore. Siamo chiamati a mettere al centro la persona e a saper ricondurre tutto all’autore della vita. I farisei chiedono a Gesù come mai i suoi discepoli disattendono la norma del riposo strappando spighe dai campi. 

Il problema nasce quando l’abitudine prende il posto del discernimento, affievolendo spesso la volontà e annullando la capacità di valutazione. Saper rimandare a una norma per un bene maggiore, che metta al centro la vita e le esigenze della persona, è un atto di maturità umana e spirituale. L’arte del discernimento in cui tutti dobbiamo esercitarci, diviene cammino di condivisione, per metterci accanto al fratello e alla sorella senza pregiudizi. 

Solo così si può imparare a capire le ragioni del suo comportamento e, con amorevolezza suggerirgli il bene che può compiere. Si tratta cioè di passare dalla consuetudine allo scrutare la realtà con misericordia. Questo è sinonimo di santità! 

  • E il tuo sguardo indaga in modo poliziesco o discerne?

Ascolta anche il commento audio qui sotto:

Unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca 👉🏼 QUI

Visita anche il canale 👉🏼 YOUTUBE , seguici su Instagram e ascolta la 👉🏼 Web radio di RaDioON, la radio dallo spirito divino (www.rdon.it), vedi il palinsesto.

Ecco 👉🏼 TUTTI I LINK!