InstaVangelo del 3/6/2022

Gv 21,15-19

In quel tempo, quando [si fu manifestato ai discepoli ed] essi ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: «Simone, figlio di Giovanni, mi ami più di costoro?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene». Gli disse: «Pasci i miei agnelli».

Gli disse di nuovo, per la seconda volta: «Simone, figlio di Giovanni, mi ami?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene». Gli disse: «Pascola le mie pecore».

Gli disse per la terza volta: «Simone, figlio di Giovanni, mi vuoi bene?». Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli domandasse “Mi vuoi bene?”, e gli disse: «Signore, tu conosci tutto; tu sai che ti voglio bene». Gli rispose Gesù: «Pasci le mie pecore. 

*

Agli inizi della sua missione, Gesù aveva “strappato” dalle reti e dal mare i pescatori di Galilea, e il primo ad esser chiamato fu proprio Simone, a cui poi diede il nome di Pietro, perché doveva essere la roccia su cui fondare la Chiesa. 

Gesù chiede per ben tre volte a Pietro: “Mi ami tu?”  e per tre volte gli affida il suo gregge. Ma alla terza volta aggiunge una parola che è tutto un programma: “Seguimi!”. Si può immaginare che Gesù volesse dire a Pietro: “So bene che sei un pover’uomo, che mi hai rinnegato e forse lo farai ancora, ma non ti chiedo di essere perfetto, ti chiedo solo di amarmi con cuore sincero, di fare sul serio con me, come io ho fatto sul serio con te e con i tuoi amici, dando la vita per voi”. 

I tempi che attraversiamo rendono quanto mai attuale questa domanda di Gesù… Tu vuoi seguirlo con amore?

Ascolta il commento qui sotto

Unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca 👉🏼 QUI

Visita anche il canale 👉🏼 YOUTUBE , seguici su Instagram e ascolta la 👉🏼 Web radio di RaDioON, la radio dallo spirito divino (www.rdon.it), vedi il palinsesto.

Ecco 👉🏼 TUTTI I LINK!